Autori “sull’Olimpo delle sigle” con uno o pochi brani parte 1: Elisabetta Viviani, Katia Svizzero, Georgia Lepore, Monica Ward, Massimiliano Alto

Elisabetta Viviani è un’attricecantante e conduttrice televisiva.

Inizia a studiare danza fin da bambina, e interpreta piccole parti in alcuni caroselli Rai. Durante l’adolescenza lavora in teatro entrando successivamente in modo stabile nella televisione ottenendo un ruolo da protagonista nell’operetta No, no Nanette nella quale recita a fianco di Claudio Lippi; di questo spettacolo sono coristi anche i Ricchi e Poveri. In questa occasione vengono notate le sue abilità canore.

Ma è il 1978 l’anno della svolta, grazie al cl amoroso successo di Heidi, 45 giri che vende ben un milione e mezzo di copie. La canzone, realizzata con i testi di Franco Migliacci, musica di Christian Bruhn e coro delle Baba Yaga (gruppo musicale e corale italiano che fu in attività dal 1970 al 1980), fu la sigla italiana del celebre anime giapponese Heidi, uno dei primi, per la regia di Isao Takahata ad essere trasmessi dalla Rai.

La Viviani era perfetta per il ruolo di una canzone dall’aspetto fresco e pulito.

L’anno successivo, il 1979, Elisabetta interpreta La banda dei cinque, sigla dell’omonimo telefilm poliziesco per ragazzi e, nello stesso 45 giriTarzan Tarzan. Successivamente incide Canzone logica, la cover italiana di The Logical Song dei Supertramp, con arrangiamenti di Roberto Colombo, sigla del programma televisivo Il protagonista, cui retro del 45 giri è il brano Miele. La sola Heidi le vale un posto d’onore nella storia delle sigle TV.


Katia Svizzero è un’annunciatrice e conduttrice televisiva, cantante, showgirl attrice e ballerina. 

Figlia di una modella, Katia Svizzero esordisce giovanissima, all’età di sei anni, quando fu chiamata ad interpretare il Carosello di un budino ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie. Come abbiamo già visto con la Viviani, nel mondo delle sigle TV ci sono delle voci che hanno interpretato una sola canzone o comunque poche. Tra loro infatti rientra anche la Svizzero. Per tali voci però quel poco è bastato per guadagnarsi l’accesso “all’Olimpo delle Sigle”. La Svizzero in questo caso ha cantato una serie di brani tutti dedicati però allo stesso cartone: L’Ape Maia. Quando ha prestato la sua voce per la sigla dell’Ape Maia era già famosa al grande pubblico per i suoi diversi lavori alla Rai. Da giovane è comparsa in tanti sceneggiati realizzati dalla TV di stato, nella quale ha lavorato anche come annunciatrice per quindici anni. Il 45 giri L’Ape Maia diventa un enorme successo discografico, raggiungendo il primo posto in classifica, tanto da spingere l’etichetta a farle incidere anche la sigla della seconda stagione dell’anime, ed altri brani appunto legati alla serie.


Georgia Lepore è un’attriceregistadoppiatricedirettrice del doppiaggio, dialoghista e cantante. 

È sorella dell’attore e doppiatore Davide Lepore, moglie del regista Franco Bertini. Debutta a sette anni con il telefilm Simpatiche Canaglie, di cui doppia anche la serie animata. Durante l’infanzia presta la sua voce anche a protagonisti di anime come Toriton del mare e Chobin, il principe stellare. Inizia la carriera canora nel coro I Nostri Figli, restandovi per circa cinque anni. È adolescente quando tra gli anni 70 e 80, si afferma come solista, interpretando alcune sigle, tra le quali: Peline Story, La Fantastica Mimì, Mimì e le ragazze della Pallavolo, Conan il ragazzo del futuro e Un Milione di Anni Fa (sigla di chiusura dell’anime Ryu il ragazzo delle caverne). La sua professione principale è il doppiaggio. La sua carriera di doppiatrice è equamente distribuita tra televisione e cinema. Tra le attrici più famose che ha doppiato figurano Cameron DiazPenélope CruzShannen DohertyRenée ZellwegerGwyneth PaltrowLucy Liu e Valeria Golino. Ha doppiato anche il personaggio di Tara Maclay e quello di Lois Lane nelle serie televisive Buffy l’ammazzavampiri e Smallville. Ha doppiato anche Carl Switzer, che interpretava Alfa-Alfa nella nota serie Simpatiche canaglie. Ed ha anche avuto un ruolo nella serie TV Desperate Housewives, in cui ha doppiato suor Mary Bernard nella seconda serie. Tra i personaggi dei cartoni animati Nabiki Tendo di Ranma ½ Eris di I Cavalieri dello zodiaco e Svelta (l’airone femmina) di Le avventure del bosco piccolo.


Monica Ward è una doppiatrice, direttrice del doppiaggio e attrice. 

È figlia del doppiatore Aleardo Ward e dell’attrice di cabaret Maria Teresa Di Carlo (nota dopo il primo matrimonio come Maresa Ward), sorella dei doppiatori Luca e Andrea, sorellastra di Metello Mori e madre di Alessandro e Federico Campaiola. È nota soprattutto per aver prestato la voce a Lisa Simpson ne I Simpson, Juniper “June” Kim Lee di Juniper Lee, a quello di Lolly nella serie animata Le Superchicche. Prestò anche voce a Bulma in alcuni film di Dragon Ball e Dragon Ball Z, nell’edizioni curate da Dynamic Italia Lucky Red.

Sempre in ambito di cartoni animati, è Ranma-donna nell’anime Ranma ½. Anime del quale ha anche cantato la sigla insieme a Massimiliano Alto. Ha cantato anche la sigla dei Baby Looney Toons, la sigla di chiusura dell’anime Virtua Fighter.

Il 28 marzo 2008 compare assieme al fratello Luca tra i partecipanti della trasmissione televisiva I raccomandati condotta da Carlo Conti e in onda su Rai 1. Dal gennaio 2013 entrò nel cast secondario della soap opera CentoVetrine, nel ruolo di Daniela Clementi.

Attualmente insieme al fratello Luca si occupa di WardLab, corsi di doppiaggio e recitazione.


Massimiliano Alto è un doppiatore, direttore del doppiaggio e dialoghista.

Figlio di Luciano Alto (voce radiofonica e doppiatore) e Ughetta Lanari (speaker), nipote di Beatrice Margiotti e padre di Adrian Alto (doppiatore). Inizia la sua carriera nel 1977, a soli 4 anni, insieme ad un gruppo di bambini che partecipano al programma Sesamo apriti.  A 5 anni doppia il suo primo vero personaggio, Spanky della serie Simpatiche canaglie. All’età di dodici anni, a causa di problemi personali come la perdita del padre e la perdita di voglia nel doppiaggio, si ritrova a fare soltanto i brusii. Continua finché Renzo Stacchi non gli offre l’opportunità di doppiare Aladdin, protagonista dell’omonimo film Disney, che lo consacra nel mondo del doppiaggio. Tra i vari doppiaggi citiamo quello di Ranma Saotome nell’anime Ranma ½. Anime del quale ha anche cantato la sigla insieme a Monica Ward; ricordiamo Inuyasha dell’omonimo anime del quale ha anche cantato la sigla. Inoltre ha cantato la sigla di Billy The Cat, una serie animata prodotta in Francia e infine la sigla di Jake e i pirati dell’isola che non c’è. 

Ha studiato musica dall’età di 12 anni, prendendo lezioni di chitarra classica e composizione con il pianoforte. Nel 1997, con il suo gruppo chiamato Web (poi Emily) ha vinto il premio nella categoria miglior esordienti al festival di Sanremo Rock. Nel 2008 è stato membro del gruppo The M3ga. Dal 2013 fa parte della band The Public Radar, sempre in qualità di prima voce/chitarra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *